Cerca

L'apiario di Luca

Quando si prova a strappare una singola cosa nella natura, la troviamo attaccata al resto del mondo.

Autore

api101

Mi chiamo Luca e ho 30 anni. Vengo da Rimini e da ottobre 2015 ho iniziato ad interessarmi di apicoltura. Sono autore di un blog di apicoltura, nel quale racconto le mie esperienze man mano che mi avventuro in questo nuovo percorso, sperando di aiutare anche altre persone che come me hanno deciso di avvicinarsi a questo affascinante mondo. Conscio del fatto che senza le api la natura è destinata a diventare inevitabilmente più povera, cerco nel mio piccolo di far conoscere le fantastiche capacità di questo insetto sociale. La sua grande importanza nel preservare il nostro patrimonio botanico è messa oggi a repentaglio da tante azioni sconsiderate che l’uomo effettua quotidianamente. Si rende quindi sempre più necessaria un’organizzazione a livello quantomeno nazionale per mantenere sotto controllo le numerose insidie che flagellano ogni anno centinaia di apiari sia professionali che hobbystici.

Viaggio in Piemonte e acquisto arnie

Dato che quest’invero (lavorativamente parlando) è stato particolarmente impegnativo, a gennaio ho finalmente deciso di ritagliarmi qualche giorno libero per riposarmi e cambiare un po’ aria.

Dopo aver parlato con il collega piemontese Mirko, ho deciso di unire l’utile al dilettevole per andarlo a trovare a Ceva (prov. di Cuneo) e conoscerlo di persona. Ma non è tutto qui, perché non sono tornato a casa a mani vuote…

Continua a leggere…

Annunci

Apicoltura e disabilità

Qualunque apicoltore hobbysta sa bene che l’apicoltura è un’attività che riesce a catturare completamente l’attenzione. Quando si mette mano all’alveare tutta la concentrazione è dedicata a quel momento, e fra un’occhiata ai favi e le osservazioni del predellino a volte è come se il tempo volasse.

Sono convinto che condurre alveari ed osservare le api siano attività che possono veramente favorire buonumore e serenità, per cui nel mio mondo ideale mi piacerebbe che chiunque provasse questa esperienza.

Ragionando in maniera più ampia su tutto questo, mi sono chiesto:

Quanto è accessibile oggi il mondo dell’apicoltura per un disabile?

Continua a leggere…

Giorgio Celli – L’ape, un insetto zen

da Esopario (1991)

Continua a leggere…

Anonimo italiano – L’ape

L’ape:

Un'Ape stamattina di buon'ora
è venuta a ronzar nella mia stanza:
- Che vuoi? Le ho chiesto. Ed essa: È già l'aurora
e l'universo freme d'esultanza

Cantan gli augelli, l'artigian lavora,
gareggian fior con fiore di fragranza
e tu poltrone, se' in letto ancora,
sdegnando il sol che infonde la speranza!

Indi ha viaggiato un poco sui gloriosi
volumi, sparsi per la scrivania
e s'è fermata sui Promessi Sposi.

Ha parlato con Renzo e con Lucia,
e poi ha detto: - I libri son noiosi,
son meglio i fiori ... Ed è volata via.

 

Attilio Bertolucci – La rosa bianca

da Fuochi in novembre (1934)

La rosa bianca:

Coglierò per te
l'ultima rosa del giardino,
la rosa bianca che fiorisce
nelle prime nebbie.
Le avide api l'hanno visitata
sino a ieri,
ma è ancora così dolce
che fa tremare.
È un ritratto di te a trent'anni,
un po' smemorata, come tu sarai allora.

Recensione libro: Il regno delle api

Anche quest’anno siamo quasi arrivati al Natale, e mi piacerebbe approfittare di questa occasione per parlarvi di un libro che ho ricevuto un po’ di tempo fa e che trovo particolarmente indicato come lettura natalizia, o come regalo:

Il titolo è Il regno delle api, di Piotr Socha.

Recensisco molto volentieri questo libro illustrato in quanto pur avendolo ricevuto in regalo tempo fa, mi ritrovo spesso a sfogliarlo, anche solo per osservarne le illustrazioni.

Continua a leggere…

Due minuti di tempo per aiutare le api.

ATTENZIONE! 

Le votazioni hanno dato l’esito sperato e quindi l’istituto di ricerca sequenzierà il genoma di VESPA VELUTINA!

Grazie di cuore a tutti per il vostro prezioso contributo!

In occasione dei suoi 25 anni di attività, il Wellcome Trust Sanger Institute (importante centro di ricerca del Regno Unito che si occupa di genetica e genomica), promuove una votazione pubblica al termine della quale sequenzierà gratuitamente un genoma a scelta fra 25 organismi e ne pubblicherà i risultati.

Fra questi 25 organismi è presente anche vespa velutina.

Ci sarebbe quindi la possibilità di ottenere gratuitamente l’intero sequenziamento del DNA di vespa velutina, un pericoloso predatore delle api (purtroppo importato dall’uomo) che si sta diffondendo abbastanza rapidamente anche in Italia.

Il sequenziamento del DNA di questo animale sarebbe un ottimo punto di partenza per studiare metodi di controllo più efficaci della attuale lotta chimica.

Continua a leggere…

Il piacere delle api – Paolo Fontana

Da quando mi interesso di apicoltura sto leggendo davvero parecchio.

E pensare che, terminate le superiori, ho passato un periodo in cui leggevo poco o niente, per cui a volte mi viene da chiedermi in che modo la scelta di iniziare a fare apicoltura abbia innescato questo cambiamento.

Nel libro Il piacere delle api di Paolo Fontana – WBA Project Ed. ho trovato non solo una risposta a questo, ma anche ulteriori domande e spunti di riflessione…

Continua a leggere…

Miele falso – Striscia la notizia

Nella puntata di Striscia la notizia del 6 novembre è andato in onda un servizio di Max Laudadio all’interno della rubrica “È tutto un magna magna”, nel quale si parlava di miele falsificato (link al video).

Il giorno seguente è stata trasmessa una sorta di rettifica/integrazione con l’intervento di Diego Pagani, presidente del CONAPI – Consorzio nazionale apicoltori (link al video).

Ma è proprio tutto vero ciò che è emerso dai servizi? Facciamo un po’ di chiarezza.

Continua a leggere…

Blog su WordPress.com.

Su ↑